Diritto amministrativo

- Avvocati specializzati in Diritto amministrativo per azioni di risarcimento contro Enti Pubblici e ricorsi contro la Pubblica Amministrazione

 diritto amministrativo riguarda il complesso di norme che disciplinano giuridicamente la pubblica amministrazione, per le attività che la riguardano e nei rapporti nei confronti di altri soggetti, e si caratterizza, a differenza del diritto civile, di quello penale e delle relative procedure,  per l’assenza di un codice che disciplini i vari aspetti. 

Rientrano al suo interno anche quelle norme che prevedono e disciplinano i modi e le forme di tutela delle situazioni soggettive di quei soggetti che si possono trovare in conflitto con l’amministrazione, cioè quelle che prevedono e disciplinano il procedimento dinanzi all’autorità giudiziaria ordinaria e al giudice amministrativo.

  • legge n. 241 del 1990 (disciplina del procedimento amministrativo); 
  • legge n. 142 del 1990 (riforma ordinamento delle autonomie locali); 
  • decreto legislativo n. 29 del 1993 (razionalizzazione della organizzazione delle Amministrazioni pubbliche e revisione della disciplina in materia di pubblico impiego)
  • decreto n. 80 del 1998 (disciplina del rapporto di impiego pubblico); 
  • legge n. 59 del 1997 (delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle Regioni e agli Enti Locali per la riforma della pubblica amministrazione e per la semplificazione amministrativa, e decreti attuativi); 
  • legge 127 del 1997 (Misure urgenti per lo snellimento dell’attività amministrativa e dei procedimenti di decisione e di controllo) 
  • T.U. sul Consiglio di Stato ed il suo regolamento di procedura; 
  • decreto 1199 del 1971 (disciplina dei Ricorsi amministrativi);
  • legge 1034 del 1971 (disciplina del processo amministrativo dinanzi ai Tribunali Amministrativi Regionali di primo grado);
  • norme del codice di procedura civile quando compatibili.